Il magnesio

Il magnesio è un minerale vitale per il corpo e per le diverse funzioni del nostro organismo.

Nelle piante il magnesio è incluso nella sostanza chiamata clorofilla, che è di colore verde (corrisponde un all’ emoglobina nel sangue che dà il sangue il suo colore rosso). Le piante assorbono l’energia del sole attraverso le foglie e convertono l’energia, attraverso la fotosintesi, in clorofilla che è vitale per la crescita della pianta.

Il magnesio è utilizzato dal nostro organismo per processi chimici di vario tipo, in particolare nel metabolismo, dove lo zucchero viene convertito in energia per il corpo a supporto dei muscoli e del sistema nervoso.

Carenza di magnesio
La carenza di magnesio è abbastanza rara perché riusciamo a coprire il bisogno di questa sostanza attraverso l’alimentazione.
In caso di lieve deficit di magnesio non ci saranno sintomi evidenti, ma in caso di grave carenza si verificheranno debolezza muscolare, convulsioni, spasmi, tremori, stanchezza e nausea.

Essenziale durante la gravidanza
Un minerale, che durante la gravidanza, dovete assumere secondo le dosi raccomandate attraverso la vostra dieta, al fine di evitare la pressione alta e la nascita prematura a causa di crampi e contrazioni gravi dei muscoli.

Durante la gravidanza e l’allattamento, è quindi importante regolare la vostra alimentazione in modo che contenga la giusta quantità di sali, minerali e vitamine di cui il vostro corpo ha bisogno per lo sviluppo del bambino.

Dove posso trovare il magnesio?
Il magnesio si trova principalmente nelle verdure con foglie verdi, nel cioccolato, nei cereali, nei fagioli secchi, nella frutta secca – in particolare noci e semi oleosi – e nel pesce.

Quanto?
La dose giornaliera raccomandata di magnesio è di 280 mg per le donne e 350 mg per gli uomini.
Donne incinte e che allattano dovrebbero assumere una dose di 400 mg, ma si può anche assumere attraverso integratori vitaminici appositamente studiati per le donne in gravidanza.

Il feto non è influenzato dalla quantità extra di magnesio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *