L’igiene orale dei bimbi

Tutti sappiamo che la calda stagione è il periodo più propizio per rilassarsi, tuttavia c’è un aspetto che non possiamo proprio trascurare: la nostra salute. L’estate é il momento più atteso per godersi il meritato relax, ma è anche l’occasione per i genitori, che finalmente possono passare più tempo con i figli, per insegnare ai loro bambini alcune buone abitudini da mettere in pratica tutto l’anno.

Come sempre la prevenzione è la migliore arma per lottare contro i problemi orali, tra cui la gengivite, che è uno tra i problemi che preoccupano maggiormente gli odontoiatri.

La gengivite è la prima fase della malattia parodontale e, anche se solo in rari casi in queste etá evolverà nella forma più avanzata della malattia che è la parodontite, molti bambini e adolescenti la manifestano e non è da trascurare. Per garantirci che i nostri figli abbiano dei denti sani in età adulta è fondamentale che acquisiscano buone abitudini orali durante l’infanzia e l’adolescenza.

La gengivite è relativamente frequente nei bambini e questo provoca che le gengive si infiammino, si irritino e sanguinino. In questo caso, l’ideale è la prevenzione che si ottiene lavando i denti tutti i giorni, utilizzando il filo o la seta dentale e la visita dall’odontoiatra almeno due volte all’anno.

L’adolescenza è uno dei momenti della vita più difficili sia per i genitori che per i loro figli e una delle conseguenze è la mancanza di motivazione nelle pratiche di igiene orale. I bambini che mantengono una buona igiene orale fino ai 13 anni d’etá hanno piú probabilità di mantenere questa stessa abitudine nel tempo. Questo succede perché durante questa età anche i cambi ormonali influenzano la salute delle gengive, e se a ciò si aggiunge la mancanza di igiene orale c’è il rischio di incorrere come conseguenza a malattie parodontali.

http://www.vitaldent.com/it/home.php?lang=it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *