Cosa succede quando si rompono le acque

Molte donne in gravidanza non sono sicure di quello che accade durante la rottura delle acque, molte temono anche questo possa avvenire in un luogo pubblico.
La rottura delle acque, come viene chiamata di solito, avviene nel momento in cui il bambino è pronto per nascere. L’utero comincia a fare piccole contrazioni che avranno effetto sul sacco amniotico, causando la rottura delle acque.

Si può dire che, quando l’utero comincia a contrarsi, aumenta la pressione sul liquido all’interno del sacco che ha subito meno spazio e fuoriesce – quasi come un palloncino con l’acqua dentro.

Il liquido che esce è completamente trasparente e inodore, come l’acqua.

Le modalità con cui questo avviene possono variare notevolmente da donna a donna, alcune possono sentire un colpo secco, come una borsa che si rompe, e la fuoriscita di molto liquido, mentre altre posso invece avere la sensazione di una piccola perdita, come di urina, che non è raro che durante una gravidanza.
Nel primo caso non vi è dubbio che sta per iniziare il parto, mentre ne l secondo caso puà essere un segnale che la nascita si sta avvicinando.

La maggior parte delle donne di solito non percepisce l’uscita di grandi quantità di liquido, perché in questo momento la testa del bambino si trova proprio sopra il canale del parto ed effettivamente agisce un po ‘come un tappo che blocca l’acqua.

La rottura delle acque è il segno che il parto sta per iniziare, e può facilmente accadere diverse settimane prima della data presunta.
Quando le acque si rompono, è il momento di andare in ospedale e prepararsi per la nascita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *