Toxoplasmosi

E’ necessario un esame del sangue per stabilire se una donna in gravidanza ha gli anticorpi contro la toxoplasmosi.
Tutti i neonati vengono sottoposti a un test per controllare se sono stati infettati con la malattia, è però raro che i bambini nascano con questa malattia.

La malattia
La toxoplasmosi è causata da un parassita che vive prevalentemente sui gatti, ma può facilmente vivere anche su altri animali, come lepri, la malattia ha anche il nome più comune di malattia della lepre.

Gli esseri umani possono essere infettati con la malattia attraverso il contatto diretto o indiretto con le feci dai gatti che può avvenire in terreni,orti e lettiere. L’infenzione puà essere trasmessa anche dalla carne e dalla verdura non lavata.

I sintomi assomigliano all’influenza, e la maggior parte delle persone non si accorge di essere stata infettata.

Per le donne in gravidanza è rischioso contrarre l’infezione da toxoplasmosi, perché la malattia può essere trasferita al feto.
Il rischio per il feto possono essere malformazioni cerebrali o danni agli occhi.

Se si scopre dopo la nascita che il bambino ha la malattia, sarà avviato un trattamento medico per ridurre il possibile danno causato.

Al momento non esiste un vaccino contro la toxoplasmosi, e l’unica cosa che da fare è prendere le dovute precauzioni per evitare di essere infettati:

– Evitare di mangiare carne che non sia completamente cotta.

– Evitare le uova crude, utilizzare sempre uova pastorizzate, cotte o bollite.

– Utilizzate prodotti lattiero-caseari pastorizzati, il che significa che i prodotti sono stati trattati con il calore e tutti i batteri sono stati uccisi.

– Lavare a fondo la frutta e la verdura, soprattutto se sporca di terra.

– Usare guanti da giardinaggio se si viene in contatto con il terreno. I gatti usano spesso arenili come toilette, e questo può trasmettere il parassita agli esseri umani.

– Chiedere ad altri di pulire la lettiera del gatto e se questo non è possibile, assicurarsi di indossare sempre guanti di gomma durante l’operazione.

– Lavarsi le mani regolarmente e accuratamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *